Consigli per cicloturisti

La posizione corretta in bici: tutte le regolazioni da conoscere

Di Travel On Art il 06-07-2020

Iscriviti alla newsletter

Ricevi per email news, promozioni e offerte esclusive!

Torna al blog
Travel On Art

Spesso quando si sale in sella alla bici, non si presta attenzione ad alcuni particolari molto importanti per la postura. In particolare chi non è un ciclista professionista e si avvicina al mondo delle due ruote come principiante, ignora alcune regole fondamentali della postura che permettono in primis di fare meno fatica e soprattutto evitano l’insorgere di fastidiosi dolori fisici. Per questo motivo, mantenere una posizione corretta in bici mentre si pedala non è da sottovalutare ed è bene conoscere alcune semplici regolazioni.
Insieme ai nostri esperti di ciclomeccanica e bike-fit, ti spieghiamo come regolare in modo rapido la bici prima di ogni pedalata, senza bisogno di misurarsi o sottoporsi ad una visita biomeccanica.

La posizione corretta in bici: Regolare la sella

Il primo elemento a cui prestare attenzione è l’altezza della sella: se la sella è troppo bassa quando si pedala la gamba non può distendersi completamente e si finisce per “spingere con le ginocchia”, facendo molta più fatica del normale e soprattutto favorendo l’insorgere di dolori articolari.
D’altro canto una sella troppo alta rende la pedalata instabile e sforza le articolazioni nel verso opposto, causando dannose iperestensioni del ginocchio.

 

posizione corretta in bici La regolazione della sella in bici è una delle operazioni più importanti

 

La regolazione della sella, quindi, è la prima cosa da fare non appena si sale sulla bici. Si inizia posizionando il pedale verso il basso, in linea con il tubo verticale del telaio, in seguito si sale sulla bici, si appoggia il tallone sul pedale e si controlla che la gamba sia completamente stesa. Se la gamba è flessa si può alzare ancora la sella; se non tocca il pedale occorre abbassarla; se invece è stesa allora abbiamo raggiunto l’altezza ideale. In questo modo, quando si sposterà il piede nella posizione di spinta giusta, durante la pedalata si potrà sfruttare la forza della gamba durante la sua intera estensione, senza però mandare in iperestensione il ginocchio. Ciò consentirà di fare meno fatica ed evitare l’insorgere di dolori articolari, soprattutto quando si pedala a lungo.


È bene ricordare di verificare anche la posizione del piede sul pedale quando si è in movimento: tenere il pedale a metà del piede è sbagliato, così come pedalare spingendo solo in punta; la posizione corretta si ottiene quando l’asse del pedale si trova poco sotto la prima testa metatarsiale, ovvero il punto dove l’alluce si attacca al resto piede.


L’altezza non è l’unica cosa da regolare della sella, non si deve dimenticare anche l’arretramento rispetto ai pedali. Ognuno di noi infatti ha un’altezza e delle proporzioni corporee diverse, per questo è importante facilitare la posizione quando si pedala, muovendo avanti o indietro il sellino. In questo caso la regolazione può essere effettuata nel modo seguente: si sale sulla bici, si posiziona il pedale in orizzontale e vi si appoggia il piede nella posizione corretta (vedi sopra). In seguito si controlla che il ginocchio “cada” sull’asse del pedale nel modo più preciso possibile. Se cade più avanti si dovrà arretrare la sella e viceversa. Attenzione a non modificare l’inclinazione della sella durante queste regolazioni.


Finite le regolazioni della sella, spesso capita che non si tocchi bene coi piedi per terra. Ciò è da considerarsi normale, l’altezza ideale della sella di solito consente di toccare solo con le punte, col vantaggio però di fare molta meno fatica mentre si è in movimento.
Tuttavia, se dopo aver provato le nuove impostazioni non ci si sente abbastanza sicuri, si può sempre abbassare di qualche centimetro la sella fino a trovare un buon compromesso tra efficienza e confidenza.

Regolare il manubrio

Oltre alla sella, a volte occorre effettuare anche alcune regolazioni del manubrio, anche se questo risulta meno incisivo rispetto alla prima. La posizione del manubrio può variare a seconda delle esigenze del proprio corpo e dello stile con cui si pedala. Normalmente è possibile regolarne l’altezza e in alcuni casi anche l’inclinazione. Generalmente, più si sta eretti, più si rischia di sollecitare la schiena e di accusare ogni irregolarità del terreno, al contrario se si distribuisce una parte del peso sulle braccia, si diminuisce il carico sulla schiena. In linea generale, è meglio evitare una posizione eccessivamente eretta e bilanciare il peso, anche per chi non soffre di problemi di schiena.

 

posizione corretta in bici Anche il manubrio deve essere posizionato in modo da non sollecitare eccessivamente la schiena

 

Utilizzo del cambio e altri consigli per regolare la bici

L’utilizzo del cambio è fondamentale quando si devono affrontare dislivelli e percorsi piuttosto lunghi, perché permette di dosare le energie, senza richiedere sforzi eccessivi al proprio corpo. Per utilizzare il cambio al meglio, si deve capire prima di tutto qual è la propria frequenza di pedalata ideale, ovvero il ritmo che si riesce a tenere a lungo senza stancarsi. Quando si iniziano ad affrontare delle salite, la frequenza inizia a calare ed è in questo momento che si iniziano a scalare le marce, allo scopo di mantenerla sempre costante, come se si pedalasse in condizioni normali.
Oltre al cambio, è molto importante verificare anche la pressione delle gomme: gran parte dei ciclisti infatti spesso pedalano con una pressione troppo bassa, che comporta un attrito maggiore e quindi un aumento della fatica. Tutti i copertoni hanno stampato in rilievo l’intervallo di pressione ideale (min e max), è necessario controllarli periodicamente e mantenere un gonfiaggio corretto, grazie al quale si farà meno fatica, sarà più difficile subire forature e si allungherà anche la vita del copertone, prevenendo la formazione delle crepe.


Stai pensando di partire per un viaggio in bici di coppia? Trova la destinazione perfetta tra i nostri tour e prenota con un semplice click!

 

Parti con un click: scopri i nostri tour!