Consigli per cicloturisti

Come funziona il bonus bicicletta: tutto quello che devi sapere

Di Travel On Art il 16-06-2020

Iscriviti alla newsletter

Ricevi per email news, promozioni e offerte esclusive!

Torna al blog
Travel On Art

Il 2020 ha portato un’ottima notizia per il mondo del ciclismo e del cicloturismo: è stato ufficialmente pubblicato nel nuovo Decreto Rilancio, il bonus bicicletta 2020 che prevede un contributo pari al 60% della spesa per l’acquisto di biciclette e di veicoli elettrici, come monopattini e segway, ad esclusione delle autovetture.

Il bonus è stato introdotto con l’obiettivo di incentivare la mobilità sostenibile in particolare nelle grandi città, risolvendo anche in parte il problema del sovraffollamento dei mezzi pubblici.

 

La bici quindi sarà il mezzo del futuro e diventerà sempre di più una protagonista della mobilità urbana, ma anche dei viaggi: quindi, perché non approfittarne subito?

 


Ti interessa il mondo delle bici? Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato su news, viaggi e novità dal mondo bici

Iscriviti alla newsletter di Cyclando


 

Ora però ti spieghiamo più nel dettaglio come funziona e quali sono i criteri per richiedere il bonus bicicletta post Covid:

  • il contributo copre fino al 60% della spesa di acquisto, in misura non superiore a 500 euro;
  • il bonus riguarda l’acquisto di biciclette nuove o usate, handbike nuove o usate, ebike, monopattini, segway, hoverboard e affini;
  • non è previsto invece l’acquisto di accessori;
  • ha validità dal 4 maggio 2020 al 31 dicembre 2020;
  • i beneficiari del bonus sono i cittadini maggiorenni residenti in un capoluogo di regione, in un capoluogo di provincia, nei Comuni al di sopra dei 50.000 abitanti e nelle Città metropolitane.

 

bonus bici come funziona

 

Bonus bicicletta: come richiederlo

Dopo aver chiarito i requisiti per ottenere il bonus bici 2020, è fondamentale sapere come richiederlo, onde evitare errori nella procedura.

Le modalità di richiesta si differenziano in due fasi:

  • la fase 1 è applicabile fino al momento in cui non sarà online una specifica piattaforma realizzata e comunicata dal Ministero dell’Ambiente e che raccoglierà l’elenco di tutti i negozi aderenti al programma. La fase 1 prevede che ogni singolo acquirente possa già da ora acquistare la sua bici o il suo veicolo elettrico nuovo o usato in qualsiasi negozio italiano o estero (anche online). Per ottenere il rimborso previsto dal bonus però è fondamentale farsi rilasciare una fattura che documenti la spesa;
  • la fase 2 invece sarà applicabile solo in seguito alla messa online della piattaforma e in quel caso, ci si potrà recare presso uno dei negozi aderenti al programma, pagando solo il 40% del prezzo totale del mezzo, sarà poi direttamente il venditore stesso a richiedere il rimborso.                                                                                 

In ogni caso, per richiedere il rimborso nella fase 1 e lo sconto nella fase 2, è necessario accedere con il proprio SPID su un’applicazione che sarà disponibile a breve online e sarà comunicata sempre dal Ministero per l’Ambiente.

 

Bonus bicicletta elettrica

Il bonus prevede anche gli incentivi per la bici elettrica o a pedalata assistita. Si tratta di un importante contributo che aiuta nell’acquisto di ebike nuove o usate, le quali hanno solitamente un costo che arriva anche fino a qualche migliaio di euro. Ovviamente anche in questo caso si applica il limite massimo dei 500 euro di contributo, ma si tratta di un’occasione unica per potersi preparare al meglio all’estate!

 

bonus bici ebike bici elettriche

 

Vorresti fare un viaggio in bici o in ebike e sei in cerca di ispirazione? Su Cyclando trovi i migliori tour che potrai prenotare con un semplice click!

 

Parti con un click: scopri i nostri tour!