I nostri itinerari

Ciclabile della Parenzana: storia e itinerario in bici

Di Travel On Art il 15-07-2020

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sui nuovi viaggi e sulle offerte

Torna al blog
Travel On Art

La ciclabile della Parenzana è uno dei percorsi cicloturistici più belli in Europa e nasce su quella che un tempo era la ferrovia di collegamento tra Trieste e Parenzo.

La Parenzana si trova nell’Istria nord occidentale: terra di vigneti, oliveti e antichi borghi medievali. Sono numerosi i punti di interesse da non perdere durante un viaggio, per scoprire tutta l’autenticità di questa zona della Croazia, tra cui Umago, il Faro di Salvatore, la Basilica di Sant’Eufrasia e tanti altri.

Quello che forse non sai ancora è che questa splendida zona mediterranea è la meta ideale per un viaggio in bici, o meglio in moutain bike: la pista ciclabile della Parenzana infatti è il percorso perfetto per vivere una vacanza all’insegna del mare, della natura e del relax, insieme agli amici o alla famiglia.

In questo articolo, ti spieghiamo il percorso, cosa non perdere e altri consigli di viaggio!

 

Parenzana in bici: il percorso

 

Il percorso originale della ferrovia partiva da Trieste e arrivava a Parenzo: il percorso quindi può iniziare dalla stazione ferroviaria di Trieste, per varcare poi il confine e raggiungere Pirano, la piccola Venezia dell’Istria.

A Pirano ti innamorerai dei suoi vicoli stretti e in salita, ma anche delle architetture tipiche e del meraviglioso affaccio sul mare.

 

Dalla costa poi ti sposti verso l’entroterra, direzione Motovun: uno dei borghi più belli dell’Istria, famoso per la produzione di ottimi vini.

Da Motovun, il percorso è esattamente quello storico della Parenzana che ora è ciclabile: passerai tra gallerie e viadotti un tempo percorsi dal trenino a scartamento ridotto. Dall’entroterra, si tornerà verso il mare attraversando strade sterrate e campi coltivati, fino all’arrivo della splendida costa di Parenzo, che in croato si chiama Porec.

ciclabile parenzana itinerario pirano

 

La Parenzana unisce storia, tradizioni, gastronomia e natura in un unico percorso, adatto a tutti, anche per i ciclisti meno esperti, ma attenzione: le strade sono spesso disconnesse e per questo la Parenzana si deve percorrere in MTB (mountain bike) e non con regolari bici da città o da strada.

 

Ciclabile della Parenzana: come tornare indietro?

 

Molti si chiedono se la ciclabile della Parenzana sia un percorso circolare o ad anello. In realtà, seguendo l’antico percorso ferroviario, si tratta di un percorso lineare che inizia a Trieste e termina a Parenzo. Per tornare indietro si può scegliere di percorrere l’itinerario nel senso contrario, anche se noi ti consigliamo di prolungare di qualche giorno la permanenza a Parenzo, per goderti la bellezza del mare istriano.

ciclabile parenzana itinerario

 

Nel caso in cui tu voglia ripercorrere l’itinerario nel senso opposto, dovrai considerare circa 5 giorni per l’andata e altrettanti per il ritorno, considerando le tappe intermedie.

 


Vuoi partire per un viaggio in MTB lungo la Parenzana?

Su Cyclando trovi il tour perfetto per te, adatto a tutti!

PRENOTA ORA IL TOUR DELLA PARENZANA!


 

Storia della Parenzana

 

Tutto nasce dal percorso storico della ferrovia Parenzana, tecnicamente nota come la ferrovia Trieste-Buia-Parenzo. La linea, a scartamento ridotto, è stata operativa dal 1902 al 1935 per un percorso totale di 123 km, che la contraddistingue come la linea a scartamento ridotto più lunga costruita dall’Impero Austro-Ungarico. 

Data la complessità del percorso, in particolare nel secondo tratto, la velocità media di percorrenza del treno era di 25/30 km orari. 

Nel 1935 fu definitivamente chiusa perché il suo tracciato passava all’interno dell’area della Raffineria Aquila, ultimata proprio nel 1936, e il suo mantenimento avrebbe richiesto la costruzione di una galleria, che non rientrava nei costi.

Tutte le locomotive e il materiale ferroviario sono stati smantellati, l’unico pezzo rimanente ad oggi in Italia è la locomotiva P7 che è visitabile presso il museo Leonardo Da Vinci di Milano, mentre la locomotiva P3 si trova in Slovenia.

Il progetto di trasformare l’antico tracciato in un percorso ciclabile è iniziato nel 2002 e da allora, sono tantissimi i cicloturisti che scelgono di percorrere questo itinerario per scoprire il lato più autentico dell’Istria.

Dai binari, alle due ruote della bici: il tempo ha trasformato questo incredibile percorso, ma non ha cambiato le tradizioni e la bellezza del territorio!

Su Cyclando, trovi il tour perfetto per il tuo viaggio in MTB lungo la ciclabile della Parenzana!

  PRENOTA ORA IL TOUR DELLA PARENZANA!