Default HubSpot Blog

Visitare Mont Saint Michel: itinerario alla scoperta dei tesori della Normandia

Jul 12, 2018 2:00:00 AM / by Riccardo Cyclando

Visitare Mont Saint Michel: itinerario alla scoperta dei tesori della Normandia

Tutti custodiscono nel proprio cassetto alcuni sogni legati ai viaggi, tra le mete più ambite di sempre spicca la Normandia e soprattutto poter visitare Mont Saint Michel. Questa abbazia è un posto intriso di magia, tanto da essere considerato il terzo luogo più visitato di Francia, dietro soltanto alla Tour Eiffel e alla reggia di Versailles. Ma qual è la storia di questa splendida abbazia? Sei pronto a partire con noi alla scoperta di questo angolo di paradiso?

Visitare Mont Saint Michel: storia di un mito

Il piccolo isolotto di Mont Saint Michel sorge sulla costa nord della Francia, in una radura sabbiosa che si allunga per oltre un chilometro verso l’oceano. Proprio qui venne eretta, in onore di San Michele Arcangelo, un’abbazia oggi simbolo dell'intera isola e meta apprezzatissima da gran parte del turismo internazionale. La sua bellezza architettonica, unita alla suggestione della baia e delle sue maree quotidiane, hanno reso Mont Saint Michel il luogo più frequentato della Normandia e della Francia. Fu il vescovo di Avranches, che consacrò la prima chiesa di Mont Saint Michel: secondo la tradizione, nel 709 d.C., dopo tre sogni molto particolari, nei quali ebbe chiare direttive da parte dell’arcangelo Michele, il vescovo decise di costruire una chiesa su quella specie di monte marino.

Visitare Mont Saint Michel Tra le mete più ambite di sempre spicca la Normandia e soprattutto poter visitare Mont Saint Michel

Circa tre secoli dopo l'iniziativa del vescovo, giunse a Mont Saint Michel una comunità di benedettini che si dedicò alla costruzione dell’abbazia. Questi lavori, mirati ad un continuo perfezionamento, sono durati per alcuni secoli, ma la chiesa preromanica di Mont Saint Michel risale all’anno mille. La storia di questo incredibile luogo non finisce però qui: durante la Rivoluzione francese e poi ancora sotto Napoleone, l’abbazia venne convertita a prigione, per essere poi, nel 1874, affidata alla Soprintendenza alla Belle Arti. Nell’occasione del suo millenario, una comunità monastica tornò sull’isola, rendendola di nuovo un centro spirituale. Chi decide di visitare Mont Saint Michel deve sapere però che, oltre all’abbazia, sono tantissime le strutture presenti sull’isola classificate come monumenti storici, mentre l'intero sito fa parte, dal 1979, del Patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO.

Visitare Mont Saint Michel Dal 1979 l'intero sito fa parte del Patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO: si tratta di un itinerario perfetto da percorrere in bici

5 buoni motivi per scoprire la Normandia

Considerata una delle regioni più apprezzate della Francia, la Normandia ha un fascino senza tempo che continua a conquistare anno dopo anno migliaia di persone. Ecco 5 buoni motivi per scoprire la Normandia in estate, in sella alla propria bici:

  1. visitare Mont Saint Michel è senza dubbio una delle motivazioni più forti. Poter vivere in prima persona questa esperienza, che unisce opere d’arte della natura ad opere d’arte dell’uomo, lascerà il segno nel cuore di qualunque viaggiatore;
  2. gustare un buon bicchiere di sidro, magari al tramonto: il profumo delle mele, alla ricerca del perfetto equilibrio tra acidità e dolcezza, è un viaggio alla scoperta del gusto più autentico della Normandia;
  3. immergersi nella natura del Parco Naturale Regionale del Cotentin è ideale per passeggiare alla scoperta della moltitudine di uccelli che nidificano da anni in questo territorio. Tra la Manche e il Calvados, questa oasi naturale è solcata da fiumi, canali e siepi in un vero paradiso faunistico ideale per passeggiate a piedi, in bicicletta o a cavallo;
  4. ammirare il Viadotto della Souleuvre, famoso tra gli amanti del bungee jumping e una delle prime opere del Signor Eiffel, l’ingegnere che progettò l’omonima, famosissima torre, simbolo di Parigi;
  5. assaggiare i piatti tipici della tradizione gastronomica locale: la costa normanna offre molto agli appassionati di prodotti ittici, dai frutti di mare ai crostacei. Spostandosi di cittadina in cittadina, dalla baia di Mont Saint-Michel fino a oltrepassare Dieppe, ogni locale offre moules frites, cozze e patatine fritte, spesso nella variante à la Normande con burro demi-sel, sidro e crème fraîche. Un tripudio di gusto irresistibile.

Visitare un luogo da sogno come Mont Saint Michel e vivere a pieno gli aspetti più autentici della Normandia è un paradiso per qualunque viaggiatore: perché non preparare lo zaino e partire in bici insieme a noi?

Visitare Mont Saint Michel Visitare un luogo da sogno come Mont Saint Michel e vivere a pieno gli aspetti più autentici della Normandia è un paradiso per qualunque viaggiatore


Articolo di Travel On Art

Tags: I nostri itinerari

Riccardo Cyclando

Written by Riccardo Cyclando